Maggiore visibilità per le vostre notizie, articoli e comunicati stampa

L’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi ha partecipato all’Italian Tech Week, evento che riunisce innovazione ed esperienze del settore tecnologico applicate ai vari ambiti delle attività umane.

Claudio Descalzi

Nuovi strumenti e nuove tecnologie per il futuro dell’energia: il focus di Claudio Descalzi

Un’efficace transizione energetica è legata a doppio filo con gli sviluppi del settore tecnologico: a fare il punto della situazione l’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi, intervenuto il 24 settembre a Torino nel corso dell’Italian Tech Week. Intervistato dal Direttore de “La Stampa” Massimo Giannini, l’AD ha illustrato come, in una fase in cui si fa ingresso all’interno di un sistema complesso, “e quindi si passa dall’individuo alla società, all’industria, alla tecnologia, alle risorse, agli scambi fra diversi Paesi”, ha evidenziato, “tutto questo deve essere visto in modo approfondito e deve essere studiato con strumenti nuovi, tecnologie nuove e innovazione”. Nel suo messaggio, Claudio Descalzi ha dunque posto l’accento sul valore della ricerca e dello sviluppo tecnologico nel mondo attuale, con l’obiettivo di portare avanti con forza le attività necessarie al raggiungimento della neutralità carbonica. Si tratta di un target che il Gruppo Eni ha fissato al 2050, con la decarbonizzazione di tutti i suoi prodotti e processi.

Claudio Descalzi: Eni prosegue negli investimenti in tecnologie “disruptive”

Risulta quindi fondamentale investire nei settori ad alto tasso tecnologico e innovativi. Come evidenziato dall’AD Claudio Descalzi, è questa una strategia che Eni mette in campo grazie alla costante condivisione tra ricerca e sviluppo e le diverse aree aziendali: vere e proprie leve strategiche finalizzate al raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione nei processi produttivi. Nel suo intervento l’AD ha rilevato inoltre come, per quanto concerne l’ambito delle rinnovabili, esistano tuttora “difficoltà in tutta la parte burocratica e di permitting per poter installare rinnovabili, questo va molto a rilento”. Ma Eni, dal canto suo, prosegue nell’impegno in ricerca e sviluppo anche attraverso partnership e progetti condotti su scala nazionale e internazionale. In particolar modo, il Gruppo guidato da Claudio Descalzi è fortemente attivo con investimenti su iniziative di venture capital e nello sviluppo di tecnologie “disruptive”: l’obiettivo è puntare sempre più su decarbonizzazione, economia circolare ed energie rinnovabili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...