Maggiore visibilità per le vostre notizie, articoli e comunicati stampa

Lanciato da Euronext e Borsa Italiana, il MIB Esg è il primo indice dedicato alle blue-chip sostenibili italiane. Tra queste Banca Generali, attualmente leader del Paese negli investimenti sostenibili ESG.

Investimenti sostenibili ESG, Banca Generali: “Sostenibilità al centro del modello di business”

Ha esordito lo scorso 18 ottobre a Piazza Affari il nuovo MIB Esg targato Euronext e Borsa Italiana. Si tratta del primo indice dedicato alle blue-chip italiane basato sulle valutazioni delle best practices a livello di Environment, Social e Governance. Tra le prime 40 grandi emittenti anche Banca Generali, selezionata tra le 60 più liquide del Paese (escluse quelle coinvolte in attività non compatibili con gli investimenti sostenibili ESG). L’Istituto guidato da Gian Maria Mossa è stato pioniere degli investimenti green e una delle prime realtà ad adottare un approccio in linea con i criteri ESG. “Ormai da anni la Banca ha messo la sostenibilità al centro del proprio modello di business – recita la nota ufficiale di Banca Generalinon solo con una offerta di prodotti dedicata alla clientela, ma anche con pratiche di buon governo societario che sono tra i fattori più apprezzati dagli investitori che non a caso stanno dando fiducia al titolo”. Il MIB Esg nasce per rispondere alle esigenze di un mercato che attualmente vede una domanda sempre più crescente di strumenti dedicati agli investimenti sostenibili ESG. L’indice, che si basa sull’analisi di Vigeo Eiris, società di Moody’s ESG Solutions, combina performance economica e impatti ESG in linea con i principi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Investimenti sostenibili ESG: il percorso di Banca Generali

La presenza di Banca Generali tra le società italiane più attente alle pratiche ESG non è un caso, ma il risultato di un modello di business basato su responsabilità sociale, trasparenza e innovazione. Grazie alle politiche adottate e ad un ventaglio di soluzioni sempre più legate all’impatto ambientale, sociale e di governance, l’Istituto è diventato leader italiano degli investimenti sostenibili ESG, con ben 244 Oicr certificati ESG e 5 linee di gestione dedicate. Per Carmelo Reale, Responsabile Area General Counsel e Sostenibilità di Banca Generali, l’ingresso nel MIB Esg “rappresenta un motivo di grande orgoglio ma − sottolinea − anche una spinta a continuare questo percorso che per noi non rappresenta un fattore di marketing, bensì un pillar centrale intorno al quale sviluppare il nostro piano di crescita”. Un piano che proprio lo scorso settembre ha portato al lancio di 23 nuove linee di gestione che mettono al centro investimenti sostenibili ESG e macro-trend di sostenibilità quali green cities, cambiamento climatico, innovazione industriale, ecologia, energia pulita e ricerca medica.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...