Maggiore visibilità per le vostre notizie, articoli e comunicati stampa

Sempre più giovani scelgono gli investimenti sostenibili ESG: ad influenzare le scelte, secondo Banca Generali, soprattutto pandemia e movimenti in favore della sostenibilità ambientale.

Banca Generali: con emergenza climatica e Covid-19 giovani più sensibili agli investimenti sostenibili ESG

Oggi le famiglie e le imprese guardano con molta attenzione alla sostenibilità. La percezione delle problematiche ambientali e sociali è drasticamente cambiata negli ultimi anni, soprattutto in seguito allo scoppio dell’emergenza Covid-19. Un fenomeno che ha investito in pieno anche il mondo della finanza e che secondo Banca Generali è una delle cause dietro al recente boom degli investimenti sostenibili ESG. L’argomento è stato affrontato lo scorso 19 novembre a Roma durante “Innovazione e Sostenibilità: quale futuro per gli investimenti”, evento promosso dall’Istituto guidato da Gian Maria Mossa. Dall’incontro è emerso che il trend positivo degli investimenti sostenibili ESG (sigla che sta per Environment, Sociale e Governance) ha subito un’accelerazione anche per via del crescente sentimento di protesta contro il cambiamento climatico, soprattutto da parte dei giovani. E sono proprio le nuove generazioni, spiega Banca Generali, a essere i diretti protagonisti della crescita dei fondi ESG.

Banca Generali: i risparmiatori romani scelgono gli investimenti sostenibili ESG

Durante l’evento, tenutosi all’Hotel Parco dei Principi, ha preso la parola Massimiliano Ruggiero, Area Manager di Banca Generali Private nel Lazio. Ruggiero ha illustrato i dati dei risparmiatori romani in tema di investimenti sostenibili ESG, evidenziando il ruolo dei giovani. “Oggi il 58% dei nostri clienti a Roma e provincia presenta nel proprio portafoglio di investimento almeno un fondo certificato Esg – ha dichiarato il manager – Si tratta di una percentuale molto più alta rispetto alla media del resto del Paese e che cresce ulteriormente nelle fasce più giovani di clientela, a testimonianza di come la sostenibilità sia un fattore cruciale soprattutto per le nuove generazioni”. I numeri di Roma testimoniano quindi la tendenza delle nuove generazioni a preferire gli investimenti sostenibili ESG. E confermano i risultati dello studio effettuato da Banca Generali la scorsa estate, che vede nell’I-Generation e nei Millenials le generazioni che mostrano più propensione verso i nuovi strumenti finanziari connessi ai temi della responsabilità sociale e dell’ambiente.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...