Maggiore visibilità per le vostre notizie, articoli e comunicati stampa

Dal 22 dicembre al 9 gennaio la realtà guidata da Gianni Lettieri ha messo a disposizione la propria mensa per cucinare pasti caldi e distribuirli alle famiglie del territorio.

Gianni Lettieri

Gianni Lettieri: i dettagli della seconda edizione del Natale solidale di Atitech

3.800 pasti caldi consegnati a 200 famiglie in 19 giorni: sono i numeri della seconda edizione del Natale solidale di Gianni Lettieri. Consapevole dell’aumento delle disuguaglianze sociali, aggravate dalla pandemia, anche quest’anno l’azienda di Capodichino ha deciso di preparare pasti caldi e consegnarli alle famiglie in difficoltà che vivono tra i quartieri di Secondigliano, San Pietro a Patierno e Arenaccia. Gianni Lettieri, Patron di Atitech e ideatore dell’iniziativa, ha dichiarato: “Sono felice che quest’anno siamo riusciti a raddoppiare i numeri rispetto al 2021, garantendo più consegne e prolungando l’iniziativa di alcuni giorni”. A prendere parte al Natale solidale promosso dalla MRO guidata da Gianni Lettieri anche l’associazione Larsec di Vincenzo Strino, i cuochi della catena Fratelli La Bufala e la Banca di Credito Cooperativo di Napoli presieduta da Amedeo Manzo. I pasti, preparati nella mensa dello stabilimento Atitech, seguendo ogni giorno un menù diverso, venivano poi consegnati ancora caldi sul territorio grazie all’impegno dei volontari di Larsec.

Gianni Lettieri: “Proseguirò il mio impegno, necessario aiutare chi è in difficoltà”

Nonostante la soddisfazione per il successo dell’iniziativa, Gianni Lettieri ha chiarito che il suo impegno non può definirsi concluso: “A causa della pandemia troppe famiglie vivono in condizioni di indigenza – ha detto commentando i risultati del Natale solidale -. La situazione ormai è diventata insostenibile”. Secondo l’ultimo rapporto della Caritas sulla povertà in Italia, la crisi sociosanitaria messa in moto dal Covid-19 ha generato non solo nuove povertà, ma ha inasprito anche quelle preesistenti. Fin dai primi mesi dell’emergenza sanitaria l’imprenditore partenopeo, rivolgendosi in particolare ai suoi colleghi e ai Governi che si sono succeduti, ha lanciato diversi appelli di solidarietà. Sua anche l’idea di mettere a disposizione della regione Campania, gratuitamente, uno degli hangar per creare l’hub vaccinale di Capodichino. “Ognuno dovrebbe fare ciò che può per dare sostegno a chi vive in difficoltà – è il messaggio di Gianni Lettieri, che poi annuncia -. Presto con Atitech avvieremo ulteriori iniziative solidali”.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...