Maggiore visibilità per le vostre notizie, articoli e comunicati stampa

L’AD e DG di Fincantieri Pierroberto Folgiero: “Siamo convinti che la sostenibilità sia un fattore chiave per assicurare la nostra crescita nel medio e lungo termine”.

Pierroberto Folgiero

Pierroberto Folgiero: l’impegno green di Fincantieri

L’approccio green è un driver strategico per Fincantieri: l’AD e DG Pierroberto Folgiero lo ha sottolineato proprio di recente in diverse occasioni. Dai motori ibridi, elettrico-gasolio, al gas naturale, Lng e idrogeno abbinato al gas, per produrre energia priva di emissioni per il funzionamento dalle aree alberghiere e consentire alle navi di funzionare a “emissioni zero” anche a motori spenti, in porto: Fincantieri guarda sempre più a navi di nuova generazione, progettate in ottica di garantire la sostenibilità ambientale. Lo dice anche il Memorandum of Understanding sottoscritto nei giorni scorsi con Explora Journeys (Gruppo MSC) per la realizzazione di due ulteriori navi da crociera di lusso alimentate a idrogeno. Dotate di tecnologie e soluzioni ambientali da primato per il settore: “Queste navi ci consentiranno di implementare tecnologie all’avanguardia volte a migliorare significativamente le performances ambientali, ponendo le basi per ulteriori sviluppi”, ha commentato in merito l’AD e DG Pierroberto Folgiero.

Pierroberto Folgiero, AD e DG di Fincantieri: navi di nuova generazione per garantire la sostenibilità ambientale

“Siamo convinti che la sostenibilità sia un fattore chiave per assicurare la nostra crescita nel medio e lungo termine”: parole, quelle dell’AD e DG Pierroberto Folgiero, che trovano conferma nei numerosi progetti green in cui è impegnata Fincantieri. Basti pensare che lo scorso 22 giugno si è tenuto il taglio lamiera della prima di due navi da crociera di nuova concezione a propulsione a gas (Liquid Natural Gas – LNG) che Fincantieri sta realizzando per TUI Cruises, joint venture tra i gruppi TUI AG e Royal Caribbean Cruises: iperconnesse, energeticamente autosufficienti, più leggere e a propellente “verde” o ibrido, saranno capaci di riciclare fino al 90% dei rifiuti prodotti e, grazie alle tecnologie oggi esistenti, di recuperare termicamente fino al 20% dell’energia contenuta nel combustibile. Fincantieri sta inoltre studiando la possibilità di farle operare in futuro con biocarburanti a basse emissioni, un passo importante verso una crocieristica climaticamente neutra. Lato banchina invece è in sviluppo una serie di progetti per la realizzazione di un concept di porto a zero emissioni. “Continueremo ad agire con determinazione per essere precursori in un settore che da sempre ci vede detenere posizioni di leadership”: la strada indicata dall’AD e DG Pierroberto Folgiero è già tracciata.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...