Maggiore visibilità per le vostre notizie, articoli e comunicati stampa

Il progetto, diviso in tre fasi, si rivolgerà in particolare agli studenti napoletani. Gianni Lettieri: “Al Sud c’è bisogno di aziende per creare sviluppo e lavoro”.

Gianni Lettieri

Gianni Lettieri: “Piccoli Imprenditori”, le finalità del progetto

“Tutto quello che vorrei trasmettere ai bambini ed ai ragazzi è lo spirito imprenditoriale: dobbiamo diffondere la cultura di fare impresa, la voglia di intraprendere”. È con queste parole che Gianni Lettieri introduce la nuova edizione del progetto “Piccoli Imprenditori”. L’iniziativa, lanciata dal Patron di Atitech durante gli anni della presidenza degli Industriali di Napoli, nasce con uno scopo preciso: ribaltare la logica del “posto fisso” e offrire ai giovani studenti campani gli strumenti per comprendere le basi dell’imprenditoria. Rispetto alle edizioni passate, che hanno coinvolto migliaia di giovani di tutta la Campania, incentivandone estro e creatività, quella prevista per l’anno scolastico 2022/2023 si terrà in diverse scuole di Napoli. Il progetto promosso da Gianni Lettieri non si limiterà tuttavia a diffondere la cultura d’impresa e a formare gli imprenditori del futuro, ma attiverà anche percorsi di recupero sociale dedicati agli studenti.

Gianni Lettieri: le modalità di svolgimento del Premio/Concorso

La nuova edizione si svolgerà in tre fasi, spiega Gianni Lettieri. Verrà innanzitutto distribuito alle classi partecipanti un libricino, intitolato appunto “Piccoli Imprenditori”, contenente informazioni su come avviare un progetto imprenditoriale e su come posizionarsi sui mercati, oltre alle strategie di marketing più diffuse. Durante la prima fase gli studenti, grazie al libricino e all’ausilio dei docenti, daranno quindi forma al proprio progetto. “Un modo – aggiunge Gianni Lettieriper evadere dalle importanti attività didattiche quotidiane e dedicare un po’ di tempo a ciò che, apparentemente, può sembrare un gioco ma che racchiude tanti concetti utili ed importanti”. La seconda fase riguarderà, invece, il processo di selezione dei progetti ritenuti più interessanti, soprattutto dal punto di vista ecologico e di sensibilità sociale. L’ultima fase è dedicata, infine, all’evento di premiazione, che avrà luogo presso gli hangar Atitech di Capodichino: “Al Sud abbiamo meno imprese del nord, abbiamo bisogno di più aziende per creare sviluppo e posti di lavoro, e i nostri ragazzi devono crescere con questa mentalità”, conclude l’imprenditore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...